mettersinforma

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Tè verde: è vero che ha proprietà dimagranti?

Tu sei qui → Integratori / Tè verde: è vero che ha proprietà dimagranti?

Tempo di lettura: minuti | Data: 20/04/ 2018

Il tè verde è una pianta che negli ultimi anni ha acquisito una certa notorietà per le sue molteplici proprietà. Gli studi sugli estratti della pianta sono molto numerosi e la comunità scientifica è concorde nel riconoscere ai suoi estratti, la tisana in particolare, un’azione antiossidante rilevante e non solo.

Approfondiamo insieme quindi le proprietà del tè verde e, in particolare, il suo potenziale come sostegno per mantenere la linea.

LEGGI
tè verde
proprietà dimagranti

the verde proprietà dimagranti

Tè verde o nero? Si parla sempre di Camellia sinensis

Il tè verde è ormai conosciuto da circa 100 anni come bevanda e anche pianta medicinale tradizionale in Asia e in Europa.

In particolare, con il nome di tè verde si indica nel linguaggio popolare l’estratto delle foglie di Camellia sinensis (L.) Kuntze appena raccolte e non fermentate.

Nello specifico la Camellia sinensis (L.) Kuntze è un arbusto, allo stato selvatico può arrivare a essere un albero anche di 5-10 metri, della famiglia delle Theaceae originario dell’Asia orientale ormai ampiamente coltivato anche in Africa e Sud America.

Da questa pianta si ottengono i tre tipi di the in commercio

  1. tè nero
  2. tè “oolong”
  3. tè verde
the verde Camellia sinensis

Questi si differenziano per il grado di fermentazione che determina differenze importanti nella loro composizione. In particolare il tè verde viene prima sottoposto a un processo di inattivazione degli enzimi che favoriscono la fermentazione, per esposizione al vapore acqueo e alla luce, e poi essiccato.

Il tè oolong e quello nero vengono, invece, sottoposti a fermentazione - blanda per il primo e più spinta per il secondo -, prima della torrefazione.

A livello di composizione, la fermentazione gioca un ruolo chiave nella composizione dei vari tipi di tè.

In particolare, più le foglie sono fermentate minore è la concentrazione di polifenoli e maggiore quella di caffeina.

Con tanti polifenoli e poca caffeina si tratta di tè verde

Il tè verde si distingue proprio per l’elevato contenuto di polifenoli (fino al 40%) e in particolare di Epigallo-catechina-gallato (EGCG).

L’EGCG rappresenta circa il 70% dei polifenoli totali ed è il costituente a cui si deve la nota azione antiossidante dell’estratto di tè verde.

Tra i polifenoli sono presenti anche i tannini, a cui si deve il sapore gradevolmente astringente.

Sono inoltre presenti le metilxantine, ovvero sostanze ad azione nervina come la teobromina, la teofillina e la ben nota caffeina.

#mettersinforma: la concentrazione di caffeina nel tè verde è tre volte inferiore a quella del tè nero.

Per quanto riguarda la caffeina la sua concentrazione è tre volte inferiore a quella del tè nero. Ecco perché le dosi consigliate di tè verde generalmente non determinano problemi di nervosismo o alterazioni del ciclo del sonno.

Eccedendo però nel suo utilizzo, soprattutto come bevanda, bisogna ricordarsi che la caffeina è pur sempre presente e si può arrivare ad assumerne una quantità che favorisce nervosismo e problemi del sonno in soggetti sensibili.

L’estratto secco di tè verde è generalmente disponibile in foglie taglio tisana, in capsule oppure in preparazioni liquide. La tisana di tè verde è ampiamente utilizzata anche come bevanda di piacere per il suo particolare sapore rinfrescante.

La tisana, come le altre preparazioni di tè verde, viene principalmente indicate per la sua azione antiossidante protettiva ma non solo.

Antiossidante, tonico e non solo, i principali valori del tè verde

Il tè verde è consigliato principalmente per la sua azione antiossidante e bastano da due a tre tazze al giorno per fare la differenza in termine di salute e prevenzione.

Nello specifico gli studi scientifici hanno evidenziato che tale attività è da ascrivere all’EGCG che ha manifestato un’azione protettiva contro il danno e l’invecchiamento cellulare a livello di diversi apparati, dal sistema cardiocircolatorio a quello digerente, dal fegato alla pelle.

Ragion per cui il tè verde non solo è consigliato come integratore per la prevenzione di diverse problematiche, ma viene utilizzato anche come antiossidante in diversi cosmetici.

the verde aiuto bellezza

Il tè verde è inoltre indicato come tonico in caso di stanchezza e affaticamento, attività che si deve al suo contenuto in metilxantine, in particolare teobromina, teofillina e caffeina noti per la loro azione antifatica.

La presenza di tannini invece favorisce la normale funzionalità intestinale quando è richiesta un’azione astringente.

Infine il tè verde è indicato anche per favorire l’equilibrio del peso corporeo, azione che sembrerebbe essere dovuta alla presenza di caffeina. Che sia vero?

Tè verde e ago della bilancia in equilibrio, parola alla scienza

Il tè verde viene indicato come coadiuvante per lequilibrio del peso corporeo in regimi dietetici controllati e associati ad una regolare e sana attività fisica.

La presenza di caffeina e altre metilxantine inizialmente sembrava giustificare tale effetto. In seguito, dall’osservazione che tale azione si presentava anche con la somministrazione di tè verde decaffeinato, la ricerca si è concentrata sull’EGCG.

Gli studi hanno evidenziato che l'EGCG, oltre a favorire il normale metabolismo dei lipidi, in particolare la lipolisi, e prevenire l’ossidazione delle LDL (le lipoproteine ad elevata densità coinvolte nel favorire l’ipercolesterolemia), ha dimostrato anche un lieve effetto sulla termogenesi che favorisce un evidente ma limitato calo del peso.

Ulteriori studi hanno evidenziato che l’associazione di tè verde con caffeina o una sua fonte, come il Guaranà, esplica unazione sinergica positiva sul favorire il calo del peso aumentando sia la termogenesi che la lipogenesi.

L’estratto di tè verde sembrerebbe anche favorire il dimagrimento agendo a livello centrale.

In particolare le catechine e la caffeina del tè verde sembrano inibire in modo sinergico la degradazione delle catecolamine, specifiche sostanze che favoriscono la termogenesi e la lipolisi del nostro organismo.

Insomma, il tè verde favorisce il dimagrimento e, con la sua azione tonica, è di sostegno sia a livello fisico che mentale.

L’estratto di tè verde si è quindi dimostrato non solo un importante antiossidante protettivo per la nostra salute, ma può essere un utile coadiuvante per dimagrire.

Il tè verde favorisce l’equilibrio del controllo del peso in un regime dietetico sano, vario e controllato associato a una regolare attività fisica.

Ricordati comunque che il consiglio del medico è essenziale per scegliere in sicurezza e in salute la strada per dimagrire in modo sano contro i pericoli del fai da te”.

Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.

Chiedi consiglio
all'esperto

Cosa bisogna mangiare prima di una sessione di running?
Quali integratori alimentari scegliere?
Perché mangiare un cibo piuttosto che un altro?
Tante domande a cui, finalmente, puoi dare una risposta.

Cosa aspetti? Chiedi consiglio al nostro Dietista.

Leggi tutte le risposte