mettersinforma

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Le proprietà dimagranti dell’Okra

Tu sei qui → Integratori / Le proprietà dimagranti dell’Okra

Tempo di lettura: minuti | Data: 19/04/ 2019

L’Okra (o Gombo) è una pianta della tradizione africana che ha raggiunto nel tempo anche Asia, America, Europa e Italia. È un vegetale che dona un tocco di freschezza alle insalate e che addensa minestre e stufati.

E sono proprio le sue proprietà addensanti che attirano l’interesse sia dell’industria alimentare che di quella farmaceutica e cosmetica. Il suo baccello infatti, oltre ad avere un buon sapore, sembrerebbe anche togliere la fame, ridurre la glicemia e favorire il controllo del peso.

Conosciamo meglio l’Okra e le sue “ricercate” potenzialità dimagranti!

SCOPRI
le proprietà
dell'Okra

Closeup okra su tavolo
Pubblicità
Visita il sito

Okra o Gombo: proprietà dimagranti e non solo

L’Abelmoschus esculentus (L.) Moench, nota anche come Okra (o Gombo), è un’erba annuale della famiglia delle Malvaceae originaria dell’Africa, oggi ampiamente coltivata anche in Asia, Sud Europa e America, nelle aree dove il clima è tropicale, subtropicale e caldo.

Il frutto di questa pianta è un baccello leggermente ricurvo di colore verde, caratterizzato da una forma allungata e arriva a 10-30 cm di lunghezza per un diametro di 1-4 cm. Al suo interno si distinguono 5 camere di consistenza fibrosa contenenti numerosi semi.

Tradizionalmente, della pianta dell’Okra non si butta via quasi niente. I fusti vengono utilizzati per ottenere una fibra tessile – la fibra di gombo – mentre i baccelli sono una verdura, consumata sia cruda che cotta, nutriente ma ipocalorica. L’Okra viene anche utilizzata come alimento addensante, in particolare per la preparazione di zuppe e stufati.

Inoltre, l’estratto del baccello è indicato per la sua azione emolliente e lenitiva per il sistema digerente e l’apparato urinario, ma anche per sostenere le funzionalità delle mucose dell’apparato respiratorio e il benessere della gola.

#METTERSINFORMA: l’estratto del baccello di #Okra sostiene il sistema digerente, l’apparato urinario e quello respiratorio.

Ma non finisce qui: numerosi studi stanno valutando le sue potenzialità nella cura del diabete e dell’obesità.

Scopriamo insieme la composizione del baccello di Gombo per capire i suoi benefici nel controllo del peso.

I principali componenti dell’Okra

Un cesto di baccelli di okra

L’Okra ha una composizione caratteristica e, in particolare, è una fonte preziosa di nutrienti importanti come vitamine, minerali, carboidrati, fibre alimentari e acidi grassi insaturi. Viene infatti indicato nella medicina tradizionale anche come ricostituente e antifatica.

Nello specifico, il frutto di Okra è ricco di:

  • Vitamine, come Betacarotene, Acido folico, Tiamina, Riboflavina, Niacina, Vitamina C e Vitamina K
  • Minerali, tra cui Potassio e Calcio
  • Aminoacidi, come la Lisina
  • Proteine
  • Acidi grassi essenziali, come gli Acidi oleico e linoleico
  • Composti fenolici, principalmente catechine oligomeriche e derivati del flavonolo, a cui si attribuirebbero le proprietà antiossidanti dell’alimento e del suo estratto
  • Fibre

I costituenti a cui si devono le proprietà emollienti e addensanti del Gombo, però, sono le Mucillagini e i Polisaccaridi di cui il frutto è particolarmente ricco, come del resto la maggior parte delle Malvaceae.

Sicuramente, è proprio alle mucillagini che si riconducono le riconosciute proprietà emollienti e protettive a livello di sistema digerente e respiratorio.

Alle Mucillagini e ai Polisaccaridi dell’Okra è stata attribuita anche l’attività antidiabetica e dimagrante.

Diabete e controllo del peso: le potenzialità dell’Okra a livello metabolico

L’Okra è nota da sempre nella medicina popolare come rimedio antidiabetico. Numerosi studi in vivo sugli animali confermano tali proprietà; in particolare sembrerebbe che i Polisaccaridi contenuti nella pianta inibiscano l’assorbimento del glucosio e quindi l’innalzamento della glicemia.

Alcuni di questi studi hanno anche dimostrato un potenziale nell’inibizione dell’assorbimento di colesterolo e lipidi e, in aggiunta, evidenze interessanti per le problematiche cardiovascolari e le iperlipidemie.

Infatti, le fibre e le proteine contenute nella pianta sembrano essere collegate alla riduzione dell’assorbimento dei grassi alimentari. Queste proprietà risultano interessanti per la gestione dell’obesità e nel controllo o mantenimento del peso.

Nello specifico, le proprietà dimagranti dell’Okra sembrano essere collegate alle Mucillagini. La polvere di baccelli di Okra, infatti, oltre alla viscosità, presenta elevate capacità di rigonfiamento che possono favorire il senso di sazietà e pienezza a livello gastrico e favorire la riduzione dell’assunzione di cibo per diminuzione dell’appetito.

Okra in fiore

Sono necessari ulteriori studi per confermare tali proprietà, in particolare studi sull’uomo. Recentemente, però, è stato condotto il primo studio in doppio cieco, con placebo di controllo, su 108 pazienti obesi a cui per 12 settimane è stata somministrata una formulazione a base di polvere di baccello di Okra e Inulina (Uebelback et al. 2019).

I risultati sembrerebbero essere molto promettenti. Nello specifico, è stato evidenziato come tale associazione favorisca la perdita di peso nei soggetti sovrappeso e moderatamente obesi in associazione a una dieta ipocalorica controllata e leggera.

In aggiunta, la buona tollerabilità nei pazienti ha ulteriormente confermato che la polvere di Okra abbinata all’inulina rappresenterebbe una strategia sicura ed efficace nel trattamento e nella prevenzione dell’obesità, con potenzialità da verificare anche nella regolazione dei livelli di lipidi nel sangue.

Nelle insalate come nelle diete dimagranti, il baccello di Okra ha un suo perché. Se nel primo caso è una verdura dal gusto caratteristico, piacevole e fresco, quando si parla di controllo del peso le potenzialità di questo baccello confermano la sua potenziale efficacia.

Ricorda, però, che quando vuoi perdere peso, è meglio evitare il “fai da te” e di chiedere consiglio al tuo Medico o Farmacista di fiducia. Sempre e con particolare attenzione.

Prodotti consigliati

Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.

Chiedi consiglio
all'esperto

Cosa bisogna mangiare prima di una sessione di running?
Quali integratori alimentari scegliere?
Perché mangiare un cibo piuttosto che un altro?
Tante domande a cui, finalmente, puoi dare una risposta.

Cosa aspetti? Chiedi consiglio al nostro Dietista.

Leggi tutte le risposte