mettersinforma

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Mindful eating: un nuovo modo di vivere il cibo

Tu sei qui → Dieta e alimentazione / Mindful eating: un nuovo modo di vivere il cibo

Tempo di lettura: minuti | Data: 28/08/ 2018

Che l’alimentazione sia importante per il nostro corpo e la nostra mente è ormai risaputo.

Nonostante questo, spesso usiamo il cibo per compensare le nostre emozioni e quindi ne facciamo, inesorabilmente, un consumo maggiore (e incontrollato). Con tutte le conseguenze che ne derivano.

Ecco, il Mindful Eating serve proprio per aiutarci a focalizzare l’attenzione sul cibo e non sulle emozioni. Il risultato di questa scelta? Scoprilo in questo articolo.

SCOPRI
cosa significa
Mindful Eating

cibo sano
Pubblicità
Visita il sito

Mindful Eating: quando l’alimentazione diventa consapevole

Letteralmente, significa mangiare consapevolmente. Ossia, gustare con tutti i nostri sensi l’esperienza del pasto per stabilire un rapporto sempre più salutare con l’alimentazione.

Di’ la verità: quante volte ti capita di mangiare con voracità e ingordigia, senza assaporare, davvero, il cibo?

Questa cattiva abitudine alimentare, fortunatamente, può essere abbandonata. Come? Avendo maggiore attenzione e consapevolezza!

Eccoti un esempio: quando mangi una fetta di torta, stai lì a ragionare su com’è stata preparata? Con quali ingredienti? Se potrebbe essere aromatizzata con le spezie piuttosto che con i grassi per essere più gustosa?

No, non lo fai. O meglio, nella maggior parte delle volte, sicuramente non fai questo tipo di ragionamenti.

La Mindful Eating serve proprio a valutare ciò che realmente ti piace mangiare e quali emozioni provi in quel preciso momento.

E tutto ciò può solo migliorare la tua alimentazione, diventando sempre più un comportamento naturale. Il risultato? Imparerai a distinguere quando fame e sazietà.

Inoltre, capirai come migliorare il tuo modo di nutrirti e a controllare gli stati emotivi che ti portano a mangiare dei cibi piuttosto che altri.

E scoprirai anche che il trucco per perdere peso non è demonizzare alcuni cibi “nemici”, ma riconoscere la sensazione di appetito e sazietà – oltre a tutte le altre emozioni che si provano con i diversi sensi.

Ora che hai una visione più completa del significato di Mindful Eating, è arrivato il momento di darti 4 suggerimenti per applicare quanto letto e iniziare, davvero, a mangiare con maggiore consapevolezza.

#METTERSINFORMA I precetti del Mindful Eating per un’alimentazione sempre più consapevole e sana.

4 Consigli per applicare il mindful eating

lamponi cibo vero

#1 Impegnati, poco alla volta

Inizia da uno dei 5 pasti della giornata, ogni giorno, e per un paio di settimane. Gustati quel particolare alimento. Assaporalo. Goditi il momento, senza fretta.

Trascorse le due settimane, passa al pasto successivo e concludi il ciclo non appena avrai passato in rassegna ogni singolo pasto della tua giornata.

#2 Concentrati attentamente

Prova con un pezzettino di cioccolato. Prendilo tra le dita e libera i tuoi sensi. Odora, osserva il cubetto, sentilo al tatto e poi… Mangialo!

#3 Sii consapevole dei pensieri, delle sensazioni e dei sapori

Il cubetto di cioccolato l’hai già ingerito? No? Bene, assaporalo appieno sulle tue papille gustative e fai attenzione al momento in cui il sapore diminuisce man mano che il cubetto si scioglie nella tua bocca.

#4 Differenzia la fame dalla voglia

Prendi un altro pezzettino di cioccolato e chiediti se hai veramente ancora fame o è sola voglia di mangiarne un altro.

Se sei preda alla voglia matta, la soddisfazione di mangiare qualcosa di buono svanisce all’istante.

La mindfulness ti riporta a quell’istante, all’esperienza di mangiare un morso alla volta, assaporando, davvero, i sapori che il cibo riesce a donarci con le sue innumerevoli sfumature di gusto.

3 effetti positivi che vengono fuori dalla Mindful Eating

ragazza pancia piatta girovita

Ora che sai cos’è il Mindful Eating e come applicarlo alla tua alimentazione, passiamo in rassegna i principali benefici che questa “filosofia” può apportare al tuo corpo (e alla tua mente).

#1 Tornerai in forma

Applicando i precetti del Mindful Eating, il tempo che dedichi ai tuoi pasti godrà di una maggiore concentrazione e attenzione su ciò che stai mangiando.

Con questa strategia, puoi tornare in forma. Sai perché? Perché lo stomaco avrà il tempo necessario (dai 20 ai 30 minuti) per avvertire la sensazione di sazietà.

Mangiando con meno ingordigia si riducono quantità ingerite e sensazione di pienezza postprandiale.

#2 Riscoprirai il valore del cibo

La vita frenetica ti porta ad assumere il cibo senza pensarci. Il cibo, però, è importante per fare funzionare il nostro corpo.

Grazie al Mindful Eating, puoi ragionare su cosa ti serve veramente e scegliere consapevolmente gli alimenti in base ai diversi benefici che possono apportare al nostro organismo.

#3 Comincerai a nutrirti meglio

Dopo tutte queste nuove esperienze, comincerai a fare la spesa al supermercato con maggiore consapevolezza; magari impiegandoci più tempo e scegliendo prodotti e alimenti che prima non avresti neanche preso in considerazione.

Così facendo, quello che avrai in frigo e in dispensa sarà sano e utile al buon funzionamento dell’organismo… Sì, incluso anche il cioccolato! Sceglilo fondente, però.

Prodotti consigliati

Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.

Chiedi consiglio
all'esperto

Cosa bisogna mangiare prima di una sessione di running?
Quali integratori alimentari scegliere?
Perché mangiare un cibo piuttosto che un altro?
Tante domande a cui, finalmente, puoi dare una risposta.

Cosa aspetti? Chiedi consiglio al nostro Dietista.

Leggi tutte le risposte