mettersinforma

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Cosa ordinare al ristorante per mantenersi in linea

Tu sei qui → Dieta e alimentazione / Cosa ordinare al ristorante per mantenersi in linea

Tempo di lettura: minuti | Data: 19/12/ 2018

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata che sia in grado di mantenerci in forma non è così difficile, anche se per esigenze di lavoro, studio o vita sociale mangiamo spesso fuori casa.

Con i ritmi frenetici di oggi, capita spesso di dovere consumare almeno un pasto (pranzo o cena) al ristorante o in trattoria. E questo, molte volte può rappresentare, un rischio per la linea.

Ecco quindi dei consigli utili per meglio gestire una piacevole pausa pranzo o una cena al ristorante con amici, anche se stiamo a dieta o, più semplicemente, se vogliamo mantenere unalimentazione corretta.

SCOPRI
cosa ordinare
al ristorante

donna che mangia al ristorante
Pubblicità
Visita il sito

Sei a dieta? Ecco cosa ordinare al ristorante

Per chi è a dieta — o comunque cerca di stare un po’ attento alla propria alimentazione — il “pasto fuori” viene spesso vissuto come un momento difficile da gestire e che, il più delle volte, porta a cedere alla tentazione di cibi poco sani e molto calorici.

Sono a dieta, cosa posso ordinare?

Questa è la classica domanda di chi è a dieta e si trova tra le mani il menu di un ristorante.

Ecco 9 regole doro che possono aiutarti a orientarti al ristorante (sia a pranzo sia a cena) per soddisfare il palato e, allo stesso tempo, la linea.

#METTERSINFORMA 9 regole d’oro per ordinare al ristorante e "salvare" gusto e silhouette.

Le 9 regole per mangiare dietetico fuori casa

consigli per mangiare fuori casa

#1 Non andare al ristorante quando sei affamato

Il primo suggerimento per ordinare qualcosa che non attenti la tua linea è quello di non recarti al ristorante quando hai tanta fame.

Se sai di dovere mangiare fuori casa è importante gestire meglio gli spuntini, in modo da non arrivare troppo affamati all’ora del pasto, evitando così di mangiare con fretta e ingordigia.

Cosa puoi mangiare prima del ristorante? Un frutto, uno yogurt, della frutta secca e, magari, associare finocchi, carote o sedano, per dare un maggiore senso di sazietà.

Grazie a questa prima regola, sederti a tavola e scegliere il piatto più sano, evitando le pietanze più pesanti, sarà un gioco da ragazzi!

Il risultato? Limitare le calorie inutili e masticare più lentamente (avere meno fame serve anche a questo), migliorando la digestione.

#2 Mangia lentamente

Mangiare lentamente è una delle strategie più valide se vuoi saziarti quando sei a dieta.

In questo modo, infatti, si sviluppa prima la sensazione di sazietà e, di conseguenza, si riesce a mangiare meno.

Se sei in compagnia, è tutto molto più facile, perché puoi approfittare della convivialità per fare una chiacchierata e dedicare il giusto tempo al pasto.

#3 Evita i menù del giorno

Ristoranti e tavole calde, il più delle volte, propongono menù del giorno a dovresti prestare molta attenzione. Il motivo è presto detto: possono risultare particolarmente elaborati e calorici.

Piuttosto, scegli un piatto unico più semplice e digeribile, come un secondo associato a verdure, meglio ancora se di stagione.

#4 Vuoi un primo? Ordinalo light

Se prediligi i primi piatti, ordina quelli più leggeri, come un semplice piatto al sugo di verdure o con pomodorini freschi.

Se soffri di gonfiore addominale o difficoltà a digerire, evita la pasta fredda. Quando si raffredda, la pasta va infatti incontro a un processo che porta la produzione di aria nella pancia, aggravando così la sintomatologia.

#5 Preferisci un secondo proteico? Basta scegliere quello giusto

Se non ami i primi piatti o gradisci i piatti proteici, potresti optare per piatti a base di pesce, come merluzzo, sogliola e branzino, rigorosamente cotto al forno.

Per le carne, invece, puoi optare per quella bianca – meno grassa ma dal potere saziante altrettanto elevato. Un esempio? Pollo al curry o tacchino con verdure grigliate.

#6 Attenzione alle insalatone

attenzione alla insalata troppo condita

Le insalate non sono sempre una scelta light. Anche perché, in questi casi più che mai, è il condimento a fare la differenza.

Ad esempio, la classica insalatona con tonno, uova sode, formaggio, mais e tocchetti di pane fritto, ha una carica calorica troppo elevata.

E se in più si usano diverse salse, si confeziona una vera e propria bomba calorica, difficile poi da smaltire.

L’insalatona può essere una buona scelta, solo quando è composta da verdure e da un elemento proteico, come il salmone, il pollo, i fagioli, i ceci, la bresaola o l’uovo.

#7 Stai lontano da tramezzini e panini già confezionati

Sono preparati con “pane” confezionato e non fresco, il più delle volte con aggiunta di grassi di cattiva qualità e additivi per mantenere a lungo la conservazione.

Da bandire.

#8 Ti piace il giapponese?

Se vuoi recarti al ristorante giapponese, ricorda di scegliere un menù che non sia troppo elaborato e che non ti faccia allontanare dal tuo percorso di dimagrimento.

Meglio prediligere sushi e sashimi, e stare lontani – seppur a malincuore – dalla tempura.

Occhio anche alla salsa di soia: contiene troppo sale e, quindi, favorisce la cellulite.

#9 Qualcuno ha detto frutta?

La frutta non dovrebbe mai mancare. Neanche al ristorante. L’unica regola? Deve essere fresca e di stagione.

Da evitare le macedonie: contengono meno vitamine e, di solito, al loro interno c’è parecchio zucchero raffinato.

Se devi rimetterti in forma, non rinunciare a mangiare fuori: la dieta, anche al ristorante, si può fare. Basta scegliere i piatti giusti!

Prodotti consigliati

Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.

Chiedi consiglio
all'esperto

Cosa bisogna mangiare prima di una sessione di running?
Quali integratori alimentari scegliere?
Perché mangiare un cibo piuttosto che un altro?
Tante domande a cui, finalmente, puoi dare una risposta.

Cosa aspetti? Chiedi consiglio al nostro Dietista.

Leggi tutte le risposte