mettersinforma

Questo sito utilizza tecnologie più recenti per garantirti un'esperienza di utilizzo semplice e funzionale.
Per visualizzarlo scarica e installa un browser più recente, per esempio
Google Chrome, Mozilla Firefox o Microsoft Edge

Una dieta per la primavera

Tu sei qui → Dieta e alimentazione / Una dieta per la primavera

Tempo di lettura: minuti | Data: 25/05/ 2018

Con l’arrivo della primavera il nostro organismo ha bisogno di adattarsi all’aumento delle temperature e ai nuovi ritmi scanditi dalla giornata.

Il tempo che cambia, con degli sbalzi fra caldo e freddo, contribuisce a destabilizzare il nostro organismo, che fa fatica ad adattarsi a cambiamenti improvvisi, con esplosioni di caldo, piogge impreviste e cali improvvisi di temperatura.

Questo può causare spossatezza, mancanza di energie, difficoltà a concentrarsi, mal di testa, irritabilità, insonnia e sbalzi d’umore.

Fortunatamente, però, possiamo alleviare questi disturbi con una dieta detox! Ma, davvero, il cibo può aiutarci?

DEPURATI
con la dieta
detox di primavera

Ragazza inizia la dieta detox
Pubblicità
Visita il sito

Frutta secca e semi oleosi: piccoli, “grandi” alleati della salute

La frutta secca, i cereali integrali e i legumi sono ricchi di magnesio, elemento indispensabile per superare uno stato di spossatezza.

È proprio una carenza di questo oligoelemento (ipomagnesemia) a causare astenia, debolezza muscolare, crampi, tremori, apatia e nausea.

Per sopperire a questa eventuale mancanza, prepara degli spuntini con mandorle, anacardi e noci brasiliane.

L’apporto quotidiano di magnesio dovrebbe essere di 350 mg al giorno nell’uomo, e 300 mg al giorno nella donna.

I semi oleosi sono ricchi di manganese, magnesio, vitamine del gruppo B, ferro e rame. Tutti elementi essenziali, per dare forza al nostro organismo.

Il manganese è un oligoelemento che svolge un ruolo fondamentale per la corretta funzionalità mentale. Le vitamine del gruppo B, invece, contrastano la stanchezza, migliorando l’attività muscolare e l’attività cerebrale.

Può essere utile arricchire i nostri piatti con semi di girasole, di lino, di zucca e di chia.

Vitamine per combattere la stanchezza in primavera

Ragazza prepara una spremuta d'arancia

Tra le vitamine, bisogna prestare particolare attenzione alla Vitamina C (acido ascorbico), alleato prezioso contro la spossatezza. Si tratta di un biocatalizzatore, fondamentale per la funzionalità dell’intero organismo.

La vitamina C partecipa alla produzione di energia a livello cellulare. Inoltre, aiuta ad assorbire più sostanze nutrienti dal cibo. In particolare, favorisce l’assorbimento del ferro. Il primo sintomo in caso di carenza di questa vitamina è la stanchezza fisica.

Condizioni di stress, che possono verificarsi durante il cambio di stagione, possono alterare le scorte di vitamina C.

#METTERSINFORMA Gli alimenti ricchi di vitamina C? Agrumi, kiwi, pomodori e verdure a foglia verde.

Carboidrati: sono fondamentali nella tua dieta detox, ma quali scegliere?

no ai carboidrati

Per fare una scorta di energia, sono molto importanti i carboidrati. Infatti, rappresentano una fonte energetica di facile impiego e di maggior rendimento.

Bisogna, però, fare una distinzione: i carboidrati si dividono in semplici e complessi, in base alle unità di cui sono formati.

I carboidrati semplici, contenuti principalmente nei dolci, negli snack e, più in generale, nello zucchero, sono direttamente assorbibili, senza bisogno di un processo digestivo.

Per tale ragione, il loro potere energetico si esaurisce in breve tempo, causando poi uno stato di sonno e stanchezza.

I carboidrati complessi, presenti principalmente nei cereali integrali, invece, richiedono dei processi digestivi più lunghi e sono in grado di produrre energia in modo graduale e per un tempo più lungo, per cui non provocano né cali di attenzione né stanchezza.

Per questa ragione è consigliabile evitare i dolci e le bevande zuccherine, preferendo invece, come fonte di carboidrati, i cereali integrali (grano, riso, orzo, farro, avena, amaranto).

Otto bicchieri di acqua al giorno per una primavera in salute

bere acqua per depurarsi

Infine, non dimenticare l’alimento più importante: l’acqua. Mantenere il giusto grado di idratazione, durante tutta la giornata, è fondamentale.

L’acqua rappresenta l’elemento principale per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Non a caso, quando il nostro corpo è poco idratato, i primi sintomi a manifestarsi sono proprio stanchezza e sonnolenza.

Per combattere questo senso di spossatezza “primaverile”, puoi fare affidamento su alimenti energizzanti e tonificanti (come la pappa reale o il ginseng) e su integratori alimentari, formulati per aiutare il recupero psicofisico.

Prodotti consigliati

Collegamento copiato, adesso puoi condividerlo nelle tue chat.

Chiedi consiglio
all'esperto

Cosa bisogna mangiare prima di una sessione di running?
Quali integratori alimentari scegliere?
Perché mangiare un cibo piuttosto che un altro?
Tante domande a cui, finalmente, puoi dare una risposta.

Cosa aspetti? Chiedi consiglio al nostro Dietista.

Leggi tutte le risposte